Questo sito utilizza cookie per agevolare la navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Cinque per mille a favore ENPA

pro memoria del 5 per mille

agnello da macellare

FIRMA LA PETIZIONE SU http://goo.gl/UDuLSq

Guarda il video su https://www.youtube.com/watch?v=l4WxT03-6uc

 

Sono già oltre 26.000 le firme già raccolte dalla petizione supportata da Enpa aperta su Firmiamo.it che chiede la fine della macellazione e del maltrattamento degli agnelli in occasione della Pasqua, vera e propria carneficina che nel 2016 ha portato al mattatoio quasi 2,7 milioni di animali tra agnelli, agnelloni e capretti. Le vittime della cosiddetta “Pasqua di sangue” sono cuccioli tra i 30 e i 40 giorni di vita,

strappati prematuramente alle loro madri dopo una gravidanza di 5 mesi regolata in modo tale da poterli uccidere quando pesano circa una decina di chili. La pratica della macellazione è assolutamente atroce: la Pasqua è una festa dello spirito, non della carne. E senz’altro non della carne di migliaia di agnelli che ogni anno vengono sterminati per diventare un piatto di portata.

Secondo le stime più recenti rilasciate dall’Istat, i numeri di questo massacro continuano ad essere impressionanti” dichiara Marco Bravi, Presidente del Consiglio Nazionale Enpa “per questo ribadiamo il nostro impegno a salvare i cuccioli di pecora dal mattatoio invitando le persone a riflettere bene su ciò che si cela dietro a quelle confezioni anonime in cui viene imballato ciò che resta dei poveri agnelli. In quest’ottica non possiamo che rilanciare la petizione lanciata sulla piattaforma Firmiamo.it contro la macellazione rituale e chiedendo ai nostri simpatizzanti di fare altrettanto”.

 

Marco Bravi

Presidente Consiglio Nazionale

Responsabile Comunicazione e Sviluppo iniziative

ENPA – Ente Nazionale Protezione Animali

libro

L'adozione consapevole è la migliore forma di prevenzione all'abbandono.

Grazie ad ENPA e PIZZARDI EDITORE   50.000 libri educativi gratuiti a supporto delle scuole primarie italiane.

L’Ente Nazionale Protezione Animali Onlus da anni osserva, studia e monitora l’abbandono di ogni specie animale. Un fenomeno radicato che continua ad essere una piaga anche per la società. “La consapevolezza – dichiara Marco Bravi Presidente del Consiglio e responsabile Comunicazione e Sviluppo Iniziative Enpa – è uno dei pilastri fondamentali per la prevenzione: sempre più sovente, infatti, accade che gli animali vengano

abbandonati dalle famiglie adottive direttamente davanti ai rifugi. La scelta di accogliere un cane, spesso nasce come desiderio di esaudire un sogno dei propri figli, senza rendersi conto del reale impegno a cui si andrà incontro. Il risultato è che, dopo un breve periodo di convivenza, i nostri amici pelosi, vengono considerati un peso economico troppo gravoso che comporta un dispendio di tempo ed energie inaspettato”. Accudire un amico con la coda coinvolge ogni membro della famiglia e il manuale “Un cucciolotto da amare” è dedicato ai piccoli di casa che, accompagnati dalla straordinaria testimonial Westie, potranno apprendere in maniera giocosa (grazie agli stickers degli Amici Nasoni che arricchiscono il libro) come ci si prende cura di un essere diverso da sé. Educazione e formazione: questo l’obiettivo per poter supportare le famiglie che già hanno in casa un amico a quattro zampe e guidare nella scelta quelle che stanno pensando di compiere questo importante passo.

Un progetto importante per il quale Enpa ha scelto come partner la Pizzardi Editore, punto di riferimento del settore, che ogni anno crea il meraviglioso album “Amici Cucciolotti”: la collezione di figurine più amata dai bambini che affianca l’Ente nella difficile missione di salvare gli animali. “Un cucciolotto da amare” è un libro educativo nato con l’intento di divenire un utile strumento formativo. “In un momento in cui i continui tagli sembrano penalizzare l’educazione degli uomini del domani – conclude Bravi – l’editore di Amici Cucciolotti si è fatto carico della stampa e della realizzazione grafica di 50.000 libri che, gratuitamente, potranno sostenere il lavoro degli insegnanti delle scuole primarie che vorranno abbracciare questo straordinario progetto”. Per maggiori informazioni e richiedere il libro www.enpa.it. 

Sottocategorie